Spezie medicinali in cucina

Posted on 22 Mag 2012 in Avere cura del corpo | 6 comments

Chi utilizza le spezie in cucina alzi la mano!

Solitamente non sono molti quelli che le gradiscono quotidianamente ed in verità io stessa ho iniziato ad apprezzarle solamente da pochi anni: per tutto il tempo vissuto a casa con mamma e papà infatti sono sempre stata abbastanza chiusa a sapori esotici.
Probabilmente perché non sono stata abituata fin da piccola? Può darsi: tutte le ricerche scientifiche condotte sull’argomento in effetti concordano sul fatto che il gusto di un individuo si formi molto presto, addirittura ancora in fase embrionale.

La vita comunque, ed aggiungerei fortunatamente, porta ognuno di noi a sperimentare cose ben diverse da quelle in cui ci riconosciamo per nascita e per educazione ricevuta: i piatti speziati che mia madre mi presentava a tavola durante l’adolescenza e che rimanevano allora intatti (come disfare tanta perfezione coreografica?) sono adesso parte integrante della mia dieta (ed ovviamente di coloro che si trovano ad avere la mia stessa residenza).
Come la mia testa abbia lasciato spazio all’accettazione di questi sapori è cosa che tuttora ignoro… complice la migrazione dal nido d’infanzia ad una vita indipendente? (leggi che ho dovuto iniziare a spadellare)
Mmm… forse più complice è stato il negozio kebab del centro sopra il quale mi sono trasferita.

Fatto sta che da un paio d’anni ho pure scoperto come alcune di queste spezie vantino qualità degne del miglior elisir in circolazione: potentissime proprietà medicinali antinfiammatorie e, quindi, anticancerogene.

Parentesi. Pochi sanno che i tumori non sono altro che uno stadio molto avanzato di semplici infiammazioni trascurate per un periodo troppo lungo di tempo: a volte perché sottovalutate ed altre volte perché addirittura talmente lievi da non essere diagnosticate. Risultato: finiscono per cronicizzarsi senza che nemmeno ce ne rendiamo conto.

Ma veniamo al dunque! Ecco quali sono le spezie che, più di altre, faresti bene ad utilizzare quotidianamente:

La curcuma >> radice gialla della famiglia delle Zingiberacee (sorella dello zenzero). E’ l’antinfiammatorio per eccellenza. E’ in grado di purificare il sangue ed ostacolare fortemente lo sviluppo del cancro. Indicata soprattutto per proteggere il fegato. Sembra inoltre che sia in grado di  rallentare il progresso dell’Hiv.

Lo zenzero >> ha proprietà antinfiammatorie ed antiossidanti, migliora il processo digestivo e la circolazione periferica. Antiemetico e antispasmodico, avrebbe inoltre doti miracolose nella cura delle patologie che interessano il colon.

La cannella >> appartiene alla famiglia delle Lauracee: è un potente antisettico, un disinfettante naturale in grado di combattere funghi, virus e batteri. Uno studio tedesco ha dimostrato come sia particolarmente aggressiva nei confronti del batterio Escherichia coli e del fungo Candida albicans, entrambi che colpiscono le vie urinarie. Ha proprietà inoltre stimolanti per alleviare stati di stanchezza.

Il rosmarino >> ebbene sì: appartenente alla famiglia delle Lamiacee, ha moltissime proprietà medicamentose ed il modo migliore per assumerlo è facendone un infuso. Prima di tutto è un validissimo antinevralgico; in secondo luogo, al pari della cannella, è stimolante nei casi di astenia e debolezza generale. Funziona da antipiretico calmando gli stati febbrili e da calmante per l’apparato respiratorio in caso di tosse. Ottimo per migliorare la digestione, è anche un potente antireumatico.

Non c’è bisogno che mi dilunghi ulteriormente: in rete puoi trovare moltissime informazioni, tutti i modi di utilizzo ed una sterminata quantità di ricette.
L’importante è: mezzo cucchiaino di queste spezie al giorno in tutti i piatti (verdura cotta o cruda, zuppe, riso, legumi etc.) ed il tuo tessuto cellulare ringrazierà nel lungo periodo.

Un’ultima informazione.
Recenti studi negli USA hanno dimostrato quanto risaputo da quasi un decennio: che in Oriente le malattie degenerative (tumori, diabete di tipo I, demenza senile, etc…) si sviluppano in percentuale di 1 su 10 rispetto all’Occidente. Perché? Le stesse ricerche dimostrano che il fattore principale è l’alto consumo di spezie vegetali, curcuma e zenzero in primis.

Ecco alcuni articoli interessanti sulla curcuma, dai siti ufficiali degli istituti che hanno condotto le ricerche:

> Potent spice works to block growth of melanoma in lab test new release (Andersen Center  – Texas)

> Curcumin as a treatment for pancreatitis (UCLA, University of California – Los Angeles)

> Major Component of Turmeric Enhances Chemotherapy Drug’s Effect Against Head and Neck Cancer (UCLA, Jonsson Comprehensive Cancer Center)

Curcuma, zenzero e cannella: utilizzali quanto basta ma quotidianamente come prevenzione per vivere meglio. Un’alimentazione sana è l’unica assicurazione sulla vita che non ti pentirai mai di aver sottoscritto!

Se hai trovato interessante l’articolo aiutami a diffonderlo: clicca su “Mi piace”!
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi post invece iscriviti alla Fan Page cliccando nel box in alto a destra.
Ti auguro una splendida giornata all’insegna della salute!

   

6 Comments

  1. 25-5-2012

    I LOVE IT SPICY! 😛

    • 26-5-2012

      Grazie Loretta Paoletti! Mi hai fatto venire il flip di sperimentare ancora di più! Oggi mi son deliziata con una creazione nuova: hamburger di tonno fresco al rum, cumino e cardamomo! accompagnato da riso basmati saltato con verdure piccanti (zenzero e peperoncino!) MA CHE BUOOONOOO! (PS: povero tonno pero 🙁 ) ma il cumino e il cardamomo che fanno? non possono mancare nel mio ripiano spezie, ora mi informo!

  2. 10-7-2013

    consigliato

  3. 16-5-2014

    Grazie io gia cerco di usare spezie per non usare il sale ma adesso ne userò ancor di piu

  4. 26-8-2015

    Ciao, io ho iniziato ad usare le spezie da qualche mese. Uso zenzero,curcuma,curry e peperoncino tutti i giorni ma non sapendo come utilizzarli o meglio non avendo tempo ne voglia di preparare piatti li spolvero in giusta quantità sulle pietanze che mangio.può andare bene utilizzarli così un giorno una spezia e un giorno l’altra per avere i loro benefici?grazie in anticipo

    • 27-8-2015

      Ciao Barbara, anche io le uso nel tuo stesso modo, ed in genere le metto al momento sui piatti: cerco di evitare di farle cuocere. Usate quotidianamente sono davvero super per la salute!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *